19 Agosto 2019

Luigi Griva per AI Blog

Operatore Tecnico di Archeologia Subacquea al Cantiere palafitticolo di Viverone (BI) della Soprintendenza Archeologica del Piemonte negli anni ’80-90, ha partecipato a diverse Missioni archeologiche in mare e nelle acque interne. Passato per ragioni anagrafiche alla ricerca d’Archivio, ha legato il suo nome dal 1993 alla ricostruzione storica della vicenda della Peota di Carlo Emanuele III di Savoia, il piccolo Bucintoro varato a Venezia nel 1731 e risalito con un epico alaggio controcorrente sul Po sino a Torino, ora esposto alla Reggia della Venaria Reale. Collabora a diverse testate cartacee e online.

Rex Juba di Stefano Medas. Recensione

La ricostruzione romanzesca di un viaggio di esplorazione alle Isole Canarie - allora chiamate Isole Fortunate - nel I sec. prima di Cristo, è il soggetto del romanzo di esordio di Stefano Medas, archeologo navale e docente di Storia della Navigazione Antica. La puntuale rivisitazione del contesto storico e archeologico - piuttosto inusuale - propone un personaggio misconosciuto della Romanità: … [Read more...]