23 Aprile 2019

Festival della commedia antica a Marzabotto

Festival commedia antica. MarzabottoDal 4 luglio 2013 al 7 agosto 2013 si terrà la quarta edizione del Festival della commedia antica, presso l’area archeologica di Marzabotto, un suggestivo scenario per una manifestazione che mira ad avvicinare la cittadinanza al mondo della commedia antica e del teatro in genere.

Due prime nazionali, Ipazia di Mario Luzi e Circe la figlia del sole, due classici immortali, Gli uccelli di Aristofane e La Mandragola di Niccolò Machiavelli, un’acuta conversazione di Luciano Canfora e una lezione spettacolo sulla storia del teatro.

Anche quest’anno il Festival della Commedia Antica di Marzabotto conferma il dinamismo e la sostanziale modernità dei temi cari alla letteratura antica, presentando un programma ricco di produzioni originali e, a volte, non facili.

Per questa quarta edizione, oltre alla consolidata cornice della necropoli orientale (via Porrettana Sud 13), il festival propone una nuova location: un teatro realizzato nella parte meridionale della città etrusca con ballini di paglia, una soluzione straordinariamente versatile e a impatto zero che sarà smontata al termine della kermesse

Prima degli spettacoli, confermati gli appuntamenti con le visite guidate gratuite al Museo e all’area archeologica (ore 19), a cura della Direzione del museo (prenotazione 051 932353), e con l’aperitivo al tramonto, sfiziosità culinarie proposte dai ristoratori locali per promuovere la cultura e le eccellenze gastronomiche del territorio.

Il festival si apre il 7 luglio con Gli Uccelli da Aristofane, altissima commedia politica, idealista e pacifista, intrisa di comicità e sarcasmo. Lo spettacolo è preceduto da un aperitivo inaugurale offerto da ristoratori ed esercizi commerciali della zona.

Il 9 luglio Gianni Nanfa: Ma Aristofane fa ridere ancora? Conversazione semiseria sul teatro comico e la commedia, con le incursioni di una Band di fiati affiancata e diretta da Claudio Carboni e Luca Troiani

Il 10 luglio tocca al filologo classico, storico e saggista Luciano Canfora tenere una conversazione su La censura e il teatro ateniese. Autore di saggi su libertà e politica, Canfora ci conferma che il controllo è connaturato al potere e che a questa legge non scritta dovettero sottostare anche le repubbliche di Atene e Roma. Alla fine dello spettacolo, una Band di ottoni, ance e percussioni composta da giovani strumentisti della valle, uscirà dal buio per animare la notte e accompagnare il pubblico fuori dalla Necropoli.

Il 12 luglio va in scena un capolavoro del Cinquecento italiano, La Mandragola di Niccolò Machiavelli, urticante commedia in cui Machiavelli si fa beffe delle credenze popolari che legano questa pianta alla fertilità e a prodigiosi poteri afrodisiaci.

Venerdì 19 e sabato 27 luglio è la volta di due prime nazionali, Ipazia di Mario Luzi e Circe la figlia del sole, co-prodotte dal Festival della Commedia Antica.

Ipazia è l’unico testo teatrale di Mario Luzi. Il poeta narra gli ultimi giorni della filosofa neoplatonica crudelmente trucidata ad Alessandria d’Egitto, nel V secolo, da fanatici cristiani. A segnare il suo destino, il grande seguito delle sue lezioni pubbliche e la capacità fascinosa di spaziare dalla matematica all’astronomia, alla filosofia.

Circe la figlia del sole, del grecista Ettore Romagnoli, è un dramma satiresco che non viene rappresentato dal 1928. Il lavoro originario era titolato ” La Figlia del Sole” e come altri testi teatrali del primo Novecento era scritto in rime. Il lavoro di adattamento, nel rispetto del testo originario, lo ha reso più scorrevole e veloce, con battute comiche che ne spostano l’asse da dramma in rime  a commedia comico- brillante.

Il 4 agosto, il festival chiude con La storia del teatro di maschera più breve del mondo, lezione spettacolo di Roberto Romagnoli. L’opera è un breve excursus sul perché del teatro e sulla sua storia, dall’origine della maschera del cacciatore sciamano alla farsa romana, fino alla commedia dell’arte e ai personaggi che l’hanno resa famosa

Testo a cura di Carla Conti. Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Scheda informativa

Titolo: Festival della commedia antica
Luogo: Marzabotto. Area archeologica
Data: 7-9-10-12-19-27 luglio e 4 agosto 2013
Orario: ore 21
Ingresso: Gli spettacoli del 7-9-12-19-27 prevedono un costo di ingresso di euro 10 ed euro 8 per il ridotto; l’evento del 10 luglio è invece ad ingresso libero e gratuito. L’evento del 4 agosto prevede un costo d’ingresso di 5 euro.
Informazioni: per informazioni e prenotazioni contattare la Biblioteca di Marzabotto al tel. tel. 051 932907 – e-mail: biblio@comune.marzabotto.bo.it
Informazioni aggiornate sugli eventi sono disponibili sul sito del  Comune di Marzabotto